sabato 6 dicembre 2014

Recensione "A Little Something Different", di Sandy Hall

Buongiorno, lettori! Come va? Oggi finalmente sembra che anche qui da me faccia un po' freddo. Non molto, intendiamoci. Sono comunque circa 16 gradi, ma è sempre meglio dei 20 degli ultimi giorni. 
Oggi vi lascio la recensione di un romanzo che ho adorato. Si tratta di A Little Something Different, un Contemporary Romance YA autoconclusivo e anche piuttosto breve, purtroppo inedito in Italia. Se vi andasse di leggerlo, secondo me potete farlo tranquillamente, perché il livello dell'inglese usato è davvero molto facile. La lettura è scorrevolissima e comprensibilissima. 
Per una volta la recensione sarà abbastanza breve, infatti è più un commento o un pensiero che una recensione vera e propria. Spero vi piaccia e vi invogli a leggere questo libro così dolce.

A Little Something Different Titolo: A Little Something Different [ENG]
Autore: Sandy Hall
Data di uscita: 26 agosto 2014
Editore: Feiwel & Friends
Prezzo: € 8,39 (copertina flessibile); € 3,60 (ebook)
Pagine: 246
Trama tradotta da me: Lea e Gabe sono nello stesso corso di scrittura creativa . Colgono gli stessi riferimenti di cultura popolare, ordinano lo stesso cibo dal cinese, e frequentano gli stessi posti. Sfortunatamente Lea è riservata, Gabe ha dei problemi, e nonostante la loro reciproca cotta iniziale, sembra che non riusciranno mai a far funzionare le cose. Ma in qualche modo, anche mentre nulla sta accadendo, qualcosa sta effettivamente succedendo tra di loro, e tutti riescono a vederlo. La loro insegnante di scrittura creativa cerca di spingerli l'uno verso l'altra. I baristi di Starbucks guardano la loro relazione come se fosse uno show televisivo. L'autista dello scuolabus parla di loro a sua moglie. La cameriera della tavola calda li fa automaticamente sedere vicini. Perfino lo scoiattolo che vive nel giardino del college crede nella loro relazione. Di sicuro Gabe e Lea prima o poi capiranno che sono fatti per stare insieme...


  

«Guarda questi due.»
«Perché?»
«Ogni tanto vengono qui e lei va da una parte e lui dall'altra, e si muovono attorno nel negozio creando delle parabole, avvicinandosi e allontanandosi. Sono la coppia più strana della Terra. Voglio scrivere delle equazioni matematiche su di loro.»

Questo è uno dei libri più dolci e adorabili che io abbia mai letto.
La storia è semplice, forse anche banale.
Ci sono un ragazzo e una ragazza. Sono compagni di college e abitano anche nello stesso dormitorio. Si incontrano e si piacciono. Ma sono entrambi molto, troppo timidi per parlarsi, per dirsi anche solo ciao. Così si limitano a salutarsi con la mano quando si vedono.
Però tutti riescono a vedere ciò che invece loro ignorano. Tutti attorno a loro sanno che Lea e Gabe sono fatti per stare insieme, perché sono così simili, perché si cercano e si trovano sempre, anche senza rendersene conto.
E così tutti fanno il tifo per loro, cercano di aiutarli, di sbloccarli. Tutti. Dal fratello di lui alla compagna di stanza di lei, dall'amico gay all'insegnate di scrittura creativa, dal compagno di classe antipatico e impiccione al ragazzo delle consegne a domicilio, dalla vecchia cameriera della tavola calda alla giovane barista di Starbucks. E anche un simpatico scoiattolo che ogni tanto gironzola per il parco, e la panchina su cui loro spesso si siedono. Anche lo scoiattolo e la panchina si affezionano alla loro storia-non-storia.

L'autrice ci fornisce ben 14 punti di vista diversi, tutti in prima persona, ma nessuno è quello di Gabe o di Lea.
Noi li vediamo incontrarsi, piacersi, cercarsi, farsi mille problemi anche inesistenti, stare male e arrabbiarsi. Ma lo vediamo sempre attraverso gli occhi degli altri. Di tutti quegli altri che fanno da sfondo al loro universo, di tutti quelli che li guardano, da vicino o da lontano, e sperano che un giorno o l'altro questi due ragazzi si decideranno a guardarsi nello stesso momento, senza abbassare gli occhi appena l'altro alza lo sguardo.

Restano seduti lì, vicino alla vetrina del bar per quasi un'ora, senza parlare molto, ma guardandosi l'un l'altra da sopra i loro libri, flirtando in qualche modo anche senza parole.
Sarebbe stupido se non fosse adorabile.

Questa è una storia fatta di sguardi e di gesti. Di silenzi e di sorrisi.
Una storia allo stesso tempo realistica e surreale. Delicata, gentile, timida. Proprio come Gabe e Lea.  
Due personaggi un po' fuori dagli schemi, talmente riservati e pudici da sembrare fuori dal tempo, così impacciati che quasi non puoi credere che abbiano 18 e 21 anni. Che si incontrano sempre per caso e per caso si incontrano sempre.
Quindi sì, magari è una storia un po' surreale, ma così pura e genuina che non importa. Non importa, perché questa delicatezza, questa purezza è proprio ciò che spesso manca all'infinità di romanzi New Adult da cui ultimamente siamo sommersi. Questo romanzo costituisce la differenza. Come recita il titolo stesso – è qualcosa di un po' diverso.



Il Mio Voto: 4 stelline e ½
  
Un romanzo dolce, delicato, romantico. Diverso, adorabile.


Ditemi, lettori: avete letto questo libro? Pensate vi possa piacere?
Un abbraccio e alla prossima!

41 commenti:

  1. *_* non vedo l'ora di leggerlo!!! Spero davvero di riuscirci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìì Giusy! Provaci, ne vale la pena *_*

      Elimina
  2. Ma è adorabile *-*
    Voglio assolutamente leggerlo.. proverò anche se è in inglese, mi incuriosisce troppo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'inglese usato è facilissimo, prova prova!! :D

      Elimina
  3. Dopo aver letto che c'è anche il punto di vista dello scoiattolo mi sono innamorata di questo libro. *w* Spero di poterlo leggere presto! Le tue quattro stelline e mezzo mi piacciono. *A*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha sìì lo scoiattolo è tenerissimo *_* Leggilo :3

      Elimina
  4. Ma che cosa adorabile ** Mi hai convinto, dritto in WL :)

    RispondiElimina
  5. Adoro la cover *o* E mi piace questa storia dolcissima di due ragazzi timidi (da timida io stessa li posso capire), soprattutto perchè si discostano dai classici stereotipi del genere. :3 Bella recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosa! E sì, la cover è bellissima *_*
      E la storia è proprio dolce, anche io poi li posso capire, timida pure io! :')

      Elimina
  6. Questo libro è così carino!!! spero di riuscirlo a leggere presto! l'idea dei 14 punti di vista è davvero originale! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è originalissima! E la storia è dolcissima, merita :D

      Elimina
  7. Non lo conoscevo ma dopo la tua recensione è finito dritto dritto in WL! *_* Sembra davvero carino e originale, oltre che una lettura adatta al periodo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è quel tipo di lettura dolce e tenerosa che fa proprio per il periodo natalizio! *O*

      Elimina
  8. Mi ispira molto come libro...l'unica cosa che mi blocca è che è scritto in inglese
    Mh...vedremo ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque è davvero facile da leggere, l'inglese utilizzato è semplicissimo! Sono certa che ce la faresti senza problemi ^__^

      Elimina
  9. Sembra davvero un libro molto particolare. Mi piace molto come scrivi, le tue recensioni sono bellissime. Brava <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! *__* Il libro è decisamente particolare, ma anche per questo troppo carino!!

      Elimina
  10. Oddio, non so se reggerei 14 punti di vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti ho letto pareri anche abbastanza negativi su questo libro, proprio perché c'è a chi non va giù la questione dei punti di vista multipli! Io però l'ho trovata proprio una bella trovata! :)

      Elimina
    2. Not pun intended. Gioco di parole non volontario :')

      Elimina
  11. bello bello bello voglio leggerlo *-* avevo già intenzione di prenderlo quando ho fatto i miei primi acquisti in inglese ma poi ho optato per fangirl :) la sua dolcezza e il suo romanticismo mi attirano molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh hai fatto decisamente una scelta azzeccata anche con Fangirl!! Spero ti sia piaciuto come a me *-* Questo comunque merita davvero, te lo consiglio! :)

      Elimina
  12. Non è per niente il mio genere...ma da come ne parli potrei regalarlo a mia sorella per natale...donna, tu non lo sai ma mi hai salvata dall'indecisione XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha okay Natale è passato, spero che a tua sorella piaccia (o sia piaciuto), se glielo hai regalato :)

      Elimina
  13. "L'autrice ci fornisce ben 14 punti di vista diversi, tutti in prima persona, ma nessuno è quello di Gabe o di Lea". Molto interessante. Se non dovessi vincerlo al giveaway, credo proprio che l'acquisterò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero ti piaccia, è davvero insolito come libro!

      Elimina
  14. Bello, peccato che sia in inglese.
    Per quanto tu possa dire che è un livello semplice, fidati se ti dico che sono una capra apocalittica.... Detto questo, la speranza che arrivi in italiano è molto altra. In fondo, se arriva "anna and the french kiss" a febbraio in italia, perchè non sperare in una seconda botta de culo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha ma no dai. Potresti aiutarti con un piccolo vocabolario oppure con Google Translate. Se proprio non ce la fai, la speranza che lo portino anche qui è sempre l'ultima a morire. Già con Anna penso che qualcuno abbia voluto farci un regalo :')

      Elimina
  15. che storia carina!!!
    Ma non sono molto brava in inglese, il mio livello è uguale a quello di un bambino di prima elementare.
    spero che prima o poi lo pubblicheranno in italiano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari prima o poi qualche casa editrice si deciderà, lo spero anche io!

      Elimina
  16. Questo libro ha una cover davvero stupenda e mi ispirava già da un po'!! Letta la tua recensione mi ispira ancora di più ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, adoro questa cover, è troppo carina e dolciosa *-*

      Elimina
  17. Ok, confermo, il libro sembra davvero adorabile!
    *_* E i 14 punti di vista differenti!! Aaaaaw. *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la mia reazione prima e durante (e anche dopo) la lettura è stata più o meno aaaw *__*

      Elimina
  18. Sì sì, avevo scovato questo libro sul blog di Juliette e mi aveva incuriosito..ora, dopo questa tua recensione, sono ancora più curiosa di leggerlo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io l'ho visto per la prima volta sul suo blog! Lo volevo leggere da allora e non sono rimasta delusa ^__^

      Elimina
  19. Ne ho sentito così bene! :) va subito insieme agli altri infiniti libri da leggere!

    RispondiElimina

Vi va di lasciarmi un commento? Sono sempre curiosa di sapere cosa pensate, e sarò super felice di rispondervi! ❤